Il sapore delle lacrime

Nella vita di tutti noi, senz’altro abbiamo saggiato il sapore delle lacrime.

Vi sono lacrime e lacrime, lacrime di gioia e lacrime di dolore, per essere ancora più specifici, le lacrime di dolore si suddividono in due categorie, dolore fisico e dolore morale 

Le mie prime lacrime di dolore, le ho versate alla morte di mio padre, allora avevo diciasette anni.

Nel mio cuore ho sempre portato il vuoto  della sua precoce  scomparsa, un vuoto poi colmato da mio marito.

Quando penso a mio padre sorrido, perchè era il papà più buono del mondo, l’importanza di sentirsi amate e coccolate con infinita dolcezza. La sua severità ( era molto all’antica ) non mi spaventava più di tanto, io obbedivo e basta, perchè l’amore supera ogni ostacolo e sicuramente  tutti i suoi divieti erano a fin di bene. Da genitore oggi , posso dargli solo  che ragione.

Che mestiere difficile essere genitori oggi.

Sì proprio oggi, perchè l’avvento di varie tecnologie, ha sradicato completamente i valori , che un tempo erano il traino  per un percorso di vita sano e costruttivo. Cominciamo pure col dire che il falso stile  di vita che ci propinano i mass media delude ampiamente , per chi come me e come tanti altri  amano  la semplicità , il sapore vero delle cose.

Ritorniamo alle nostre lacrime,  dopo le mie prime lacrime di dolore, ho pure pianto di gioia, ebbene sì, alla nascita del mio Matteo, lacrime vere, la cosa più bella che mi sia capitata. Ma non solo per lui ho pianto di gioia , anche per la mia giovane anima ribelle  di casa, (mia figlia), il mio bellissimo fiore.

Diciamo pure che sono di lacrima facile  e mi commuovo facilmente,quando si tratta di gioie  per quanto riguarda il dolore, piango in silenzio , in primis  nel mio cuore, amo poco le esibizioni, specialmente pubbliche, il dolore così pure le lacrime, sono una cosa talmente intima , che è come mettersi a nudo anima e corpo . A volte mi ritrovo con le lacrime che solcano le mie guance , lacrime calde , lacrime vere , per un dolore mai sopito . Cerco di farlo nella mia solitudine, anche se a volte al cuor non si comanda.Non so quanto sia producente piangere, senz’altro liberatorio , spesse volte vien detto che è umano piangere, io personalmente amo poco vedere piangere, è per me motivo di disagio , e si rischia di essere banali anche solo nel pensare di  dire qualcosa .

Concludo, vorrei un mondo con solo lacrime di gioia, sarà mai possibile ????

Il sapore delle lacrimeultima modifica: 2007-09-28T23:20:00+00:00da ics.ipsilon
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il sapore delle lacrime

  1. No… non sarà mai possibili, fintanto ci sarà un mondo e fintanto ci sarà un solo essere umano su questo mondo ci saranno purtroppo tutti i tipi di lacrime, e le lacrime di dolore saranno sempre superiori a quelle di gioia… vorrei poterti dire: ti abbraccio, ma non posso permettermi questo lusso… Sabi

Lascia un commento